CRISTINA SELIS

Sono laureata in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni. Il tema dello sviluppo e della crescita delle persone all’interno delle organizzazioni mi ha sempre appassionato. Supporto le Aziende nel comprendere il valore delle persone, valutare le loro competenze, il loro potenziale e promuovere percorsi di sviluppo ai fini di aumentarne la loro professionalità, sia come performance che come soddisfazione.
Ho cominciato il mio percorso lavorativo occupandomi di orientamento e di bilancio di competenze. Nel 2000 sono entrata in Tesi occupandomi prevalentemente di formazione e valutazione del potenziale. Nel 2003 ho iniziato a fare coaching. In seguito ho deciso di allargare la mia attività professionale anche all’ambito clinico. Nel 2007 mi sono specializzata in Psicoterapia presso lo Studio di Psicodramma Classico Moreniano di Milano. Essere una consulente e una psicoterapeuta mi permette di tenere ben distinti gli ambiti di lavoro, organizzativo e terapeutico, ma nello stesso tempo mi consente uno sguardo più clinico su tematiche legate al benessere lavorativo, alla soddisfazione del proprio ruolo professionale e allo sviluppo della propria leadership. Sono rimasta in Tesi diventata in seguito Mercer fino al 2011. Successivamente sono entrata in Rete Abaco ritrovando con piacere colleghi con cui ho condiviso e condivido ancora oggi valori professionali fondamentali.

Credo che l’attività di coaching sia uno strumento di sviluppo importante e continua ancora oggi ad appassionarmi. Contribuisco alla formazione di nuovi coach, ho insegnato  nel corso “Business Coach” in ASAM, Associazione per gli studi aziendali e manageriali dell’Università Cattolica, e nello stesso tempo continuo a tenermi aggiornata.
Sono una Professional Coach Certified secondo lo standard ICF. Nel 2014 ho ottenuto la certificazione con Donna Karlin come Shadow Coach ® e come MBTI® Practicioner, strumento che utilizzo nella mia attività sia nei percorsi di gruppo che in quelli individuali.

 

 

cristina.selis@reteabaco.com

PERCHÉ ABBIAMO SCELTO PROPRIO “ABACO“?
PERCHÈ L’ABACO È UNO STRUMENTO SEMPLICE, DUTTILE, RIGOROSO,
COME A NOI PIACEREBBE ESSERE.